NOVA opera in piena collaborazione con International Adoption 

Progetti realizzati ad Haiti

Haiti, isola dei Caraibi, primeggia nel mondo per la sua percentuale di analfabetismo e mortalità infantile.

La F.A.O. l’ha definito “il paese più povero del mondo” (Roma, 1996).

Haiti ha l’indipendenza da 200 anni, ottenuta ribellandosi alla colonizzazione francese di Napoleone Bonaparte; diventa la prima Repubblica nera del Mondo, ma è tenuta in disparte dalle grandi potenze. La sua situazione politica è peraltro molto instabile. 

Strade rotte, montagne di immondizia non raccolta, costruzioni abusive e disumane (le bidonvilles) costituiscono un panorama frequente nell’isola.

Il NOVA, in collegamento con Suor Anna D’Angela missionaria Salesiana in Haiti da oltre 40 anni, sostiene con il Progetto "Bambine di strada" il recupero fisico dalla strada e psichico di bambine di età compresa tra i 5 e gli 11 anni.

Data di attivazione:  01/2004

Stato:  Concluso

Responsabile:  Venezia

Nella notte del 12 gennaio, un terremoto del 7° grado della scala Richter fa tremare Haiti, l’epicentro è a 15 km dalla capitale, Port-au-Prince, le conseguenze sono devastanti: la maggior parte degli edifici sono colpiti, comprese alcune strutture delle Nazioni Unite, il palazzo presidenziale, la Cattedrale, 3 ospedali che rimangono inagibili. Inoltre, sono colpite fortemente anche le città di più piccole dimensione prossime all’epicentro come Leogane, Grand Goave e Petit Goave. Le stime parlano di 200.000 morti, ma le vittime reali potrebbero aumentare fino a 500.000 considerando una popolazione nella capitale di oltre 2 milione di abitanti.

Data di attivazione:  04/2010

Stato:  Concluso

Responsabile:  massimo vaggi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sostegno a distanza dei bambini di Port au Prince

Haiti ha oggi circa 14 milioni di abitanti, di questi 10 milioni abitano stabilmente nel paese e sono per oltre il 50% giovani, sparsi su un'area di 27.750Km2, la maggior parte concentrati nelle baraccopoli prive di infrastrutture di base. Questo paese ha purtroppo conosciuto negli ultimi decenni profonde trasformazioni caratterizzate dall’instabilità socio-politica che ha successivamente  impedito all’apparato statale ogni visione strategica, con indebolimento delle istituzioni pubbliche e private, rafforzando infine la disuguaglianza e la vulnerabilità estrema: l'85% della popolazione detiene meno del 10% della ricchezza del paese e il 15% possiede più dell’85%.

Data di attivazione:  01/2012

Stato:  Attivo

Responsabile:  Eleonora Scabbia - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

NOVA finanzia le attività di AIHIP, associazione di haitiani residenti in Italia, che tra le altre cose sviluppa un progetto nei villaggi rurali di Petit-Desdunes e Bocozelle.

Gli enormi problemi sanitari di Petites-Desdunes, che dopo il sisma del 2010 e l’epidemia di colera del 2012 si sono manifestati in tutta la loro drammatica gravità, derivano da tre elementi fondamentali:

A-Stile di vita

Gran parte delle famiglie di Petites-Desdunes e Bocozellle devono affrontare problemi socio-economici. I genitori si rassegnano a lasciare i bambini nelle strade, privi di alcuna nozione di educazione sanitaria e sessuale: ne consegue una crescente incidenza delle malattie sessualmente trasmissibili (HIV, sifilide, epatite B, ecc .. ) e anche di gravidanze indesiderate e precoci.

Data di attivazione:  05/2014

Stato:  Attivo

Responsabile:  massimo vaggi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

“Perché hai lasciato il tuo paese?”.
Un attimo di silenzio, un po’ d’imbarazzo, poi la risposta:
“C’era la guerra, sono scappato con mio fratello su un barcone, l’ho visto galleggiare morto nell’acqua” .
Come si ascolta una risposta di questo genere? Con un momento di silenzio rispettoso.

(Fernanda, infermiera sul Polibus di Emergency)

Copyright © 2016 Associazione NOVA Onlus. Tutti i diritti riservati.
Parco Culturale "Le Serre" Via Tiziano Lanza, 31 Grugliasco 10095 (Torino).
Telefono +39 011 7707540 - Fax +39 011 7701116 - Email segreteria@associazionenova.org
Codice fiscale 97512040011.
Sviluppo e progetto grafico di Giulio, Modibo e Andrea.

Cerca