NOVA opera in piena collaborazione con International Adoption 

Bomboniere solidali 2019

Clicca qui per saperne di più 

Incontri informativi

Cerca

(*) Cliccando le etichette visualizzate sopra, puoi selezionare le ultime notizie in base a quello che ti interessa.

Progetti di solidarietà

  • Assistenza Sanitaria per le popolazioni dell’Artibonite – HAITI

    Grazie alla collaborazione di International Adoption, SOS Bambino e Nova, anche quest’anno saranno garantite le attività del progetto di assistenza e informazione sanitaria rivolte alle popolazioni dei villaggi di Petites-Desdunes, Bocozelle e Bellanger nella regione dell’Artibonite in Haiti

     

    Grazie alla collaborazione di International Adoption, SOS Bambino e Nova, anche quest’anno saranno garantite le attività del progetto di assistenza e informazione sanitaria rivolte alle popolazioni dei villaggi di Petites-Desdunes, Bocozelle e Bellanger nella regione dell’Artibonite in Haiti. Grazie al contributo economico congiunto dei tre enti italiani sarà possibile provvedere all’acquisto di farmaci, presidi medicali, al pagamento dello staff medico e degli informatori sanitari. Oltre 50.000 persone potranno contare gratuitamente su prestazioni sanitarie e terapie, analisi di laboratorio e su un’azione di formazione/informazione sui maggiori rischi sanitari da malattie trasmissibili , educazione sessuale e in materia di igiene personale.

    Il partner locale AIHIP (Associazione Internazionale Haiti Integrity Project ), nella persona del presidente Zacharie Antoine, coordinerà in loco le varie fasi del progetto. Un numero di 20 volontari svolgeranno attività gratuita di sostegno delle attività ordinarie del progetto (segreteria, accoglienza negli ambulatori, accompagnamento dei pazienti) e di informazione – previa formazione specifica da parte del medico coordinatore - in materia di igiene e prevenzione.

    Sarà compito dei volontari Nova l’azione di monitoraggio e l’elaborazione di rendiconti contabili e narrativi.

  • Leggi tutto...


  • Progetto "Famexe"

     

    Stato: Attivato

    Responsabile: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

  • Leggi tutto...


  • Casa di accoglienza per la riabilitazione dei bambini di strada presso la comunità terapeutica dell’istituto mundo libre

    L'Istituto Mundo Libre  – IML – è una istituzione privata senza fini di lucro, riconosciuta e autorizzata ufficialmente dal governo Peruviano allo scopo di aiutare i bambini e gli adolescenti in stato di abbandono o con un elevato rischio di consumo di droga o alcool, attraverso un trattamento multidisciplinare orientato alla riabilitazione e al reinserimento sociale.

    È orientato in primis ai bambini, agli adolescenti, ed alle loro famiglie, ma anche alla comunità in generale.

    Data di attivazione:  03/2010

    Stato:  Concluso

    Responsabile:  Massimo Vaggi - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Leggi tutto...


  • Prevenzione dell'abbandono infantile nelle scuole delle zone urbane marginali del cono sud della città metropolitana

    Il progetto, per un budget complessivo di € 79.100,00, è stato finanziato dalla Commissione per le adozioni Internazionali con la somma di € 59.850,00.

    L’ ASSOCIAZIONE DI HOGARES NUEVO FUTURO PERÙ nei suoi 15 anni di lavoro istituzionale in favore del minore abbandonato concretizza il suo obiettivo mediante la creazione, promozione, mantenimento e supervisione di istituti per neonati e bambini, con o senza disabilità ed in situazione d’abbandono, offrendo loro un ambiente familiare che favorisca lo sviluppo integrale della persona e permetta di sopperire alle loro necessità bio-psico-spirituali.

    Data di attivazione:  05/2012

    Stato:  Concluso

    Responsabile:  Massimo Vaggi

  • Leggi tutto...


  • Cusco

    L'associazione NOVA opera in Perù nella città di Cusco sin dal 1986. Questa iniziativa, in collaborazione con l’istituto Hogar S. Josè gestito dalle Suore Orsoline del Sacro Monte di Varallo, ha come scopo quello di dare un aiuto ai tanti bambini e alle famiglie che vivono in miseria.

    L’Istituto accoglie giornalmente 400 bambini di Cusco ed aiuta due comunità di campesinos, contadini delle zone limitrofe, distribuendo sementi, vestiario e medicinali.

    A causa del clima rigido presente a Cusco (circa 3500 mt. s.l.m.) la maggior parte dei bambini soffre di patologie e malattie che necessitano di cure appropriate mediante l'utilizzo di medicine specifiche. In particolare c'è costante bisogno di Zimox , Augumentin, Cefalosporine, Ventolin spray, ecc..

    Data di attivazione:  01/1986

    Stato:  Attivo

    Responsabile:  Manuele DEL SERRA - Pistoia: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Leggi tutto...


  • Comedor - Cuzco

    L'associazione NOVA opera in Perù nella città di Cuzco sin dal 1986. Il progetto, in collaborazione con l’istituto Hogar S. Josè, ha come scopo quello di fornire un aiuto ai bambini e alle famiglie che fanno riferimento all’Hogar, che accoglie giornalmente 400 bambini ed aiuta due comunità di campesinos delle zone limitrofe, distribuendo sementi, vestiario e medicinali.

    Data di attivazione:  02/2006

    Stato:  Attivo

    Responsabile:  manuele del serra

  • Leggi tutto...


  • Prevenzione dell’abbandono e miglioramento delle condizioni dell’infanzia in istituto in Mali

    Il progetto prevedeva in tre anni di tempo di ridurre il numero dei bambini abbandonati, di migliorare l’intervento nei confronti dei minori in situazione difficile e di quelli con handicap accolti negli istituti coinvolgendo le autorità locali nella progettazione e realizzazione.

    Obiettivi generali principali :

    1. consolidare e rafforzare le azioni tese a mantenere in vita i bambini abbandonati o con handicap, per ridurre il tasso di malattia e di mortalità negli istituti ;

    2. diminuire il tasso di abbandono in Mali agendo sulle cause delle gravidanze indesiderate

    Data di attivazione:  01/2010

    Stato:  Concluso

    Responsabile:  Eleonora Scabbia - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Leggi tutto...


  • Microcredito - Bamako - Mali

    Come in tutte le economie di sussistenza dove il poco che si riesce a guadagnare viene speso il giorno stesso e non si può avere una visione di risparmio e investimento per il futuro anche in Mali è molto difficile avviare con successo un'attività in proprio. Spesso si diventa schiavi di chi vende a credito le materie prime senza ottenere un beneficio che permetta di migliorare l'attività. Giusto il necessario per sopravvivere. Un'attività di microcredito a breve termine e con somme basse, può risultare molto utile per intraprendere attività artigianali che consentano un futuro migliore. Il nostro progetto di microcredito si indirizza a gruppi di donne per permettere loro di lavorare senza allontanarsi troppo da casa, dando loro l'opportunità di continuare ad occuparsi dei numerosi figli e delle faccende domestiche.

    Data di attivazione:  02/2008

    Stato:  Concluso

    Responsabile:  eleonora scabbia

  • Leggi tutto...


  • Latte, medicine e sostegno agli orfanotrofi del Mali

    La maggior parte dei bimbi abbandonati in Mali è composta da neonati: la spesa principale per gli istituti consiste quindi in latte in polvere, pannolini e medicine.

    Data la poca disponibilità economica e i molti bambini presenti in alcuni periodi dell'anno, è importante un nostro intervento per garantire una migliore alimentazione e cure più efficaci in caso di malattie comuni tra bimbi così deboli.

    Data di attivazione:  01/2006

    Stato:  Attivo

    Responsabile:  Eleonora Scabbia - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Leggi tutto...


  • Sostegno ai bambini di strada, Microcredito alle famiglie e Formazione del personale del Ministero, dei Servizi sociali e del Tribunale

    Il progetto prevede di creare una partnership più efficace tra i vari soggetti coinvolti, intervenendo, nell’arco di 18 mesi, in quattro ambiti specifici:

    Data di attivazione:  03/2010

    Stato:  Concluso

    Responsabile:  Eleonora Scabbia - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Leggi tutto...


  • Infermiere notturno per l’istituto Assureme

    Negli orfanotrofi maliani, già carenti di personale durante il giorno, è soprattutto di notte che si verificano incidenti e imprevisti che spesso causano la morte di alcuni neonati. Le “tate” difficilmente riescono a svegliarsi in caso di bisogno e spesso non sanno come intervenire. La presenza di un infermiere notturno garantisce quindi:

    - il trattamento tempestivo delle urgenze in caso di malattie gravi e imprevisti (rischi di soffocamento, cadute, disidratazione prolungata etc..)

    - l’accesso ai farmaci adeguati, con minori costi per il trasporto e le emergenze

    Data di attivazione:  01/2009

    Stato:  Concluso

    Responsabile:  Eleonora Scabbia- Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Leggi tutto...


  • Pulmino per trasporto bimbi dell'Istituto Assureme

    Progetto in collaborazione con l'Associazione Assureme - RUE

    Contesto

    A causa del rapido processo di urbanizzazione di Bamako (capitale del Mali), sono sempre più numerosi i bambini e le giovani donne che vengono in città alla ricerca di lavoro: spesso però si ritrovano sulla strada a mendicare o vittime di diverse forme di violenza e sfruttamento. 

    Nel quartiere Faladie di Bamako esiste dal 1998 l'associazione Assureme – Rue che si occupa di accogliere ragazze madri e bambini di strada, fornendo aiuto sanitario, sostegno alimentare e formazione. I ragazzi che risultano orfani, ma non possono essere adottati perché hanno più di 5 anni, rimangono a carico dell'associazione che si occupa di vitto, alloggio e delle spese scolastiche.

    Data di attivazione:  05/2008

    Stato:  Concluso

    Responsabile:  Eleonora Scabbia - Milano

  • Leggi tutto...


  • Bambine di strada

    Haiti, isola dei Caraibi, primeggia nel mondo per la sua percentuale di analfabetismo e mortalità infantile.

    La F.A.O. l’ha definito “il paese più povero del mondo” (Roma, 1996).

    Haiti ha l’indipendenza da 200 anni, ottenuta ribellandosi alla colonizzazione francese di Napoleone Bonaparte; diventa la prima Repubblica nera del Mondo, ma è tenuta in disparte dalle grandi potenze. La sua situazione politica è peraltro molto instabile. 

    Strade rotte, montagne di immondizia non raccolta, costruzioni abusive e disumane (le bidonvilles) costituiscono un panorama frequente nell’isola.

    Il NOVA, in collegamento con Suor Anna D’Angela missionaria Salesiana in Haiti da oltre 40 anni, sostiene con il Progetto "Bambine di strada" il recupero fisico dalla strada e psichico di bambine di età compresa tra i 5 e gli 11 anni.

    Data di attivazione:  01/2004

    Stato:  Concluso

    Responsabile:  Venezia

  • Leggi tutto...


  • Intervento di emergenza e post-emergenza per la protezione dei bambini di Haiti

    Nella notte del 12 gennaio, un terremoto del 7° grado della scala Richter fa tremare Haiti, l’epicentro è a 15 km dalla capitale, Port-au-Prince, le conseguenze sono devastanti: la maggior parte degli edifici sono colpiti, comprese alcune strutture delle Nazioni Unite, il palazzo presidenziale, la Cattedrale, 3 ospedali che rimangono inagibili. Inoltre, sono colpite fortemente anche le città di più piccole dimensione prossime all’epicentro come Leogane, Grand Goave e Petit Goave. Le stime parlano di 200.000 morti, ma le vittime reali potrebbero aumentare fino a 500.000 considerando una popolazione nella capitale di oltre 2 milione di abitanti.

    Data di attivazione:  04/2010

    Stato:  Concluso

    Responsabile:  massimo vaggi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Leggi tutto...


  • Sostegno a distanza dei bambini di Port au Prince

    Sostegno a distanza dei bambini di Port au Prince

    Haiti ha oggi circa 14 milioni di abitanti, di questi 10 milioni abitano stabilmente nel paese e sono per oltre il 50% giovani, sparsi su un'area di 27.750Km2, la maggior parte concentrati nelle baraccopoli prive di infrastrutture di base. Questo paese ha purtroppo conosciuto negli ultimi decenni profonde trasformazioni caratterizzate dall’instabilità socio-politica che ha successivamente  impedito all’apparato statale ogni visione strategica, con indebolimento delle istituzioni pubbliche e private, rafforzando infine la disuguaglianza e la vulnerabilità estrema: l'85% della popolazione detiene meno del 10% della ricchezza del paese e il 15% possiede più dell’85%.

    Data di attivazione:  01/2012

    Stato:  Attivo

    Responsabile:  Eleonora Scabbia - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Leggi tutto...


  • Un centro clinico per i villaggi di Petit-Desdunes e Bocozelle

    NOVA finanzia le attività di AIHIP, associazione di haitiani residenti in Italia, che tra le altre cose sviluppa un progetto nei villaggi rurali di Petit-Desdunes e Bocozelle.

    Gli enormi problemi sanitari di Petites-Desdunes, che dopo il sisma del 2010 e l’epidemia di colera del 2012 si sono manifestati in tutta la loro drammatica gravità, derivano da tre elementi fondamentali:

    A-Stile di vita

    Gran parte delle famiglie di Petites-Desdunes e Bocozellle devono affrontare problemi socio-economici. I genitori si rassegnano a lasciare i bambini nelle strade, privi di alcuna nozione di educazione sanitaria e sessuale: ne consegue una crescente incidenza delle malattie sessualmente trasmissibili (HIV, sifilide, epatite B, ecc .. ) e anche di gravidanze indesiderate e precoci.

    Data di attivazione:  05/2014

    Stato:  Attivo

    Responsabile:  massimo vaggi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Leggi tutto...


  • Youth & Family Empowerment

    Il fenomeno dei bambini di strada in Etiopia rappresenta un problema grave e la sua incidenza è percentualmente più alta nella capitale Addis Abeba rispetto al resto delle città etiopiche. 

     

    Il sistema scolastico prevede l'accesso gratuito alla scuola primaria (dal 1° al 10° grado) per tutti i bambini. Tuttavia la carenza delle strutture in rapporto alla popolazione in età di prima scolarizzazione fa sì che molti bambini non frequentino la scuola. 

    Ai bambini esclusi rimane la possibilità di accedere a classi successive con un esame privato. Questa opportunità resta tuttavia appannaggio delle sole famiglie che hanno un livello culturale ed un reddito sufficienti per sentire l'esigenza di dare istruzione ai ragazzini e per pagare un insegnante privato che metta in grado il bambino di superare gli esami. 

    Questo sistema penalizza fortemente i bambini delle famiglie più povere o prive di reddito.

    Data di attivazione:  03/2007

    Stato:  Concluso

    Responsabile:  Piergiorgio Corbetta - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Leggi tutto...


  • Casa di accoglienza per minori sieropositivi - Gelgela Addis Abeba

    In Addis Abeba l’Istituzione Gelela gestisce un Orfanotrofio ove vengono ospitati minori in stato di bisogno provenienti sia dalla città che dalle Province di Hossana, Durame, Shashemene, Terecka, Mezane e Gojam-Funet Selam. Le finalità dell’Istituto sono quelle di accudire i minori nel periodo necessario per trovare una famiglia adottiva ed espletare le procedure burocratiche finalizzate all’Adozione Nazionale ed Internazionale. All’arrivo nell’Istituto vengono effettuate le visite mediche e gli esami clinici necessari ad accertare lo stato di salute. Nell'ipotesi che vengano riscontrate malattie infettive, specialmente HIV ed Epatite, i minori vengono ospitati ed accuditi presso un’altra struttura, al fine di meglio assisterli ed evitare la diffusione delle infezioni all’interno dell’Orfanotrofio ove sono presenti c.ca 80 minori in età variante tra gli 0 e 12 anni.

    Data di attivazione:  04/2009

    Stato:  Concluso

    Responsabile:  massimo vaggi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Leggi tutto...


  • Sostegno agli Istituti Governativi: KEBEBE, KOLFE, KETCHENE (Addis Abeba)

    LA SITUAZIONE

    Kebebe, Kolfe e Ketchene sono tre istituti governativi dove passano oltre 630 bambini.

    I più piccoli entrano al Kebebe, poi vengono trasferiti al Kolfe (ragazzi) e al Ketchene (ragazze), dal quale escono all’età di circa 18 anni ma anche a 22/23.

    Data di attivazione:  01/2010

    Stato:  Attivo

    Responsabile:  Rosaria Tantalo - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Leggi tutto...


  • Almaz Ashine

    L’istituto Almaz, dove NOVA realizza adozioni da tempo, è poverissimo. Il personale addetto era costituito da un responsabile per la sicurezza, donne per le pulizie, un'insegnante, un'infermiera, un contabile, un direttore, e (recentemente) un'assistente sociale.

    Data di attivazione:  01/2007

    Stato:  Concluso

    Responsabile:  massimo vaggi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Leggi tutto...


Meglio ridere in una casa di paglia
che piangere in un castello.

(Antico proverbio giapponese)

Copyright © 2016 Associazione NOVA Onlus. Tutti i diritti riservati.
Parco Culturale "Le Serre" Via Tiziano Lanza, 31 Grugliasco 10095 (Torino).
Telefono +39 011 7707540 - Fax +39 011 7701116 - Email segreteria@associazionenova.org
Codice fiscale 97512040011.
Sviluppo e progetto grafico di Giulio, Modibo e Andrea.

Cerca